Home Eventi Lovers 2019: vince “Carmen Y Lola”, premiato l’italiano “Normal”

Lovers 2019: vince “Carmen Y Lola”, premiato l’italiano “Normal”

CONDIVIDI
Tutti i vincitori della 34esima edizione del Lovers Film Festival – Torino LGBTQI Visions, il più antico festival d’Europa sui temi LGBTQI

Si conclude oggi, domenica 28 aprile, la 34esima edizione del Lovers Film Festival – Torino LGBTQI Visions, il più antico festivald’Europa sui temi LGBTQI, diretto da Irene Dionisio con la consulenza artistica di Giovanni Minerba, fondatore con Ottavio Mai della rassegna.

La giura del concorso internazionale lungometraggi All the Lovers – composta da Iaia Forte, Laura Bispuri e Neri Marcorè – ha scelto come vincitore “Carmen Y Lola” di Arantxa Echevarria, con la seguente motivazione: “In un equilibrio narrativo che concilia realismo, toni drammatici e leggerezza – in una comunità patriarcale con regole a cui è difficile sottrarsi – emerge la forza di un amore che si impone nonostante tutto e senza calcoli, una scelta di libertà che passa attraverso la scoperta e la rivendicazione della propria identità. Ogni personaggio è ben delineato ed è rimarchevole la capacità della regia di armonizzare la tensione del racconto con il talento interpretativo delle protagoniste e di tutto il cast”. La giuria ha assegnato inoltre una menzione speciale a “Sauvage” di Camille Vidal-Naquet.

È invece risultato vincitore del concorso internazionale documentari Real Lovers – giuria composta da Bartholomew Sammut, Hamilton Santià e Luca Paladini – l’italiano “Normal” di Adele Tulli. Menzione speciale della giuria a “An Army of Lovers” di Ingrid Ryberg.

Per Carolyn Christov-Bakargiev, Leonardo Caffo e Luca Pacilio, giurati della sezione iconoclasta Irregular Lovers, la miglior pellicola è “Capital Retour” di Léo Bizeul. La giuria sceglie inoltre di attribuire una menzione speciale pari merito a “Mudar de vida / Libera vita” di Tonino De Bernardi e a “Did You Know” di Lynn Kim.

La giuria speciale Centre d’Art Contemporain Genève, formata da Andrea Bellini Andrea Lissoni, assegna il premio a “Capital Retour” di Léo Bizeul. Menzione speciale a “Mudar de vida / Libera Vita” di Tonino De Bernardi.

I giovani giurati del concorso cortometraggi Future Lovers – composta da Giulia AllasiaOttavia Isaia, Gaia Lorenzon, Alice Malaspina, Elena Rossi, coordinati da Andrea Panero Geymet per Sicurezza e Lavoro – hanno scelto come vincitore “Chechnya” di Jordan Goldnadel.

Il Premio del Pubblico – che conta sulla collaborazione di My Movies – è andato alla pellicola “A Dog Barking at the Moon” di Lisa Zi Xiang.

La giuria Young Lovers ha assegnato il premio a “Kanarie – Canary” di Christiaan Olwagen.

Il Lovers Film Festival – Torino LGBTQI Visions dal 2005 è integrato nel Museo Nazionale del Cinema di Torino e si svolge con il contributo del MiBAC – Direzione Generale Cinema, della Regione Piemonte e del Comune di Torino.

Sito Ufficiale: www.loversff.com

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here