Home Eventi Golden Globes 2020: vincono “Parasite”, “1917” e Joaquin Phoenix, tutti i vincitori

Golden Globes 2020: vincono “Parasite”, “1917” e Joaquin Phoenix, tutti i vincitori

965
0
CONDIVIDI
Miglior film straniero “Parasite”, miglior film drammatico “1917″ e miglior film commedia “Once Upon a Time in… Hollywood”. Tra le serie vincono “Succession” (HBO, miglior serie drammatica), “Fleabag” (Amazon, miglior serie musical o commedia) e “Chernobyl” (HBO, miglior limited serie). Tutti i vincitori della 77esima edizione dei Golden Globes.


Photo credit: NBC / Golden Globes

Si è svolta questa notte a Beverly Hilton Hotel a Beverly Hills la 77esima edizione dei Golden Globes, i premi della stampa estera assegnati dalla Hollywood Foreign Press Association (HFPA), un’associazione che riunisce i giornalisti internazionali che si occupano di cinema e tv.

Il miglior film straniero è “Parasite” di Bong Joon-ho, vincitore della Palma d’oro al Festival di Cannes 2019. “Una volta che supererete la barriera dei sottotitoli sarete introdotti a un mondo incredibile di film”, ha detto il regista sudcoreano accettando il premio. “Stiamo parlando tutti la lingua universale del cinema”.

Miglior film drammatico è “1917”, war movie ancora non uscito in Italia, che porta a casa a sorpresa anche il premio per il miglior regista a Sam Mendes (“Non c’è un regista in questa stanza, o meglio, in tutto il mondo che non sia all’ombra di Martin Scorsese”).

Miglior film commedia o musical “Once Upon a Time in… Hollywood” (C’era una volta… a Hollywood) di Quentin Tarantino.

“Missing Link” è il miglior film d’animazione. Il regista Chris Butler: “Sono sbalordito”.

Migliori attori per la sezione cinema: Renée Zellweger, attrice drammatica per “Judy” (“Tengo l’Oscar su un comodino in camera da letto, ogni volta che lo vedo penso che sia un souvenir. Conta il viaggio, non la vetta. Sono onorata di questo premio”); Joaquin Phoenix, attore drammatico per “Joker” (“Todd sei riuscito a convincermi a fare questo film e non so come sei riuscito a sopportarmi, ti amo. Non sono venuto qui a provocare ma dobbiamo fare di più. Dobbiamo unirci per portare dei cambiamenti”); Awkwafina, attrice commedia o musical per “The Farewell” (“Dedico questo premio a mio padre… Te lo avevo detto che avevo trovato un lavoro papà”); Taron Egerton, attore commedia o musical per “Rocketman” (“Grazie Elton per avermi fatto credere di saper cantare”); Laura Dern, non protagonista per “Marriage Story” (“Grazie a Noah Baumbach per avermi fatto dare voce a una categoria a lungo trascurata…gli avvocati divorzisti”); Brad Pitt, non protagonista per “Once Upon a Time in… Hollywood” (“Volevo portare mia mamma, ho rinunciato perché ogni volta che mi si vede con una donna dicono che ci stia insieme… Provate a essere un po’ più gentili con gli altri”).

Le serie vincitrici sono: “Succession” della HBO (miglior serie drammatica), “Fleabag” di Amazon (miglior serie musical o commedia) e “Chernobyl” della HBO (miglior limited serie).

A Russell Crowe il Golden Globe come miglior attore di miniserie per la sua performance nei panni di Roger Ailes in “The Loudest Voice”. L’attore, assente alla cerimonia perché in Australia a difendere la sua casa dagli incendi, ha inviato un messaggio per la difesa dell’ambiente letto da Jennifer Aniston. Tra gli attori premiati nella sezione tv anche Olivia Colman (The Crown), Brian Cox (Succession), Phoebe Waller-Bridge (Fleabag), Ramy Youssef (Ramy), Michelle Williams (Fosse/Verdon), Stellan Skarsgård (Chernobyl) e Patricia Arquette, miglior attrice non protagonista per la serie “The Act” (“Ricorderemo questa serata nei libri di storia, c’è un Paese sull’orlo della guerra e un presidente che twitta… E poi l’Australia che brucia… Mentre amo così tanto i miei figli, vi prego di costruire un mondo migliore”).

Standing ovation per Tom Hanks che ha ritirato il premio Cecil B. DeMille Award alla carriera (emozionatissimo sul palco, tra i registi che ha ringraziato nel suo discorso anche Lina Wertmüller). A Ellen DeGeneres il Carol Burnett Award per la tv. “Australia ti amo – ha detto Ellen sul palco in apertura di un lungo discorso – Sono onorata di questo premio”.

Seguono tutti i vincitori dei Golden Globes 2020.

Tutti i vincitori dei Golden Globes 2020
CINEMA

MIGLIOR FILM DRAMMATICO
1917 (DreamWorks Pictures / Reliance Entertainment / New Republic Pictures Neal Street Productions / Mogambo; Universal Pictures)

MIGLIOR ATTRICE DRAMMATICA
RENÉE ZELLWEGER – JUDY

MIGLIOR ATTORE DRAMMATICO
JOAQUIN PHOENIX – JOKER

MIGLIOR FILM COMMEDIA O MUSICAL
ONCE UPON A TIME… IN HOLLYWOOD (Columbia Pictures; Sony Pictures Releasing)

MIGLIOR ATTRICE COMMEDIA O MUSICAL
AWKWAFINA – THE FAREWELL

MIGLIOR ATTORE COMMEDIA O MUSICAL
TARON EGERTON – ROCKETMAN

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA
BRAD PITT – ONCE UPON A TIME… IN HOLLYWOOD

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA
LAURA DERN – MARRIAGE STORY

MIGLIOR REGISTA
SAM MENDES – 1917

MIGLIOR FILM STRANIERO
PARASITE (SOUTH KOREA) di BONG JOON-HO

MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE
MISSING LINK (LAIKA / Annapurna Pictures; United Artists Releasing)

MIGLIOR SCENEGGIATURA
QUENTIN TARANTINO – ONCE UPON A TIME… IN HOLLYWOOD

MIGLIOR CANZONE ORIGINALE
“I’M GONNA LOVE ME AGAIN” – ROCKETMAN / Music by: Elton John / Lyrics by: Bernie Taupin

MIGLIOR COLONNA SONORA
HILDUR GUÖNADÓTTIR – JOKER

TELEVISIONE

MIGLIOR SERIE TV (drammatica)
SUCCESSION  – HBO (HBO Entertainment / Project Zeus /Hyperobject Industries / Gary Sanchez Productions)

MIGLIOR ATTRICE IN SERIE TV (drammatica)
OLIVIA COLMAN – THE CROWN

MIGLIOR ATTORE IN SERIE TV (drammatica)
BRIAN COX – SUCCESSION

MIGLIOR SERIE TV (musical o commedia)
FLEABAG – PRIME VIDEO (All3Media International Limited / Amazon Studios)

MIGLIOR ATTRICE IN SERIE TV (musical o commedia)
PHOEBE WALLER-BRIDGE – FLEABAG

MIGLIOR ATTORE IN SERIE TV (musical o commedia)
RAMY YOUSSEF – RAMY

MIGLIOR LIMITED SERIES O FILM PER LA TV
CHERNOBYL – HBO (HBO Miniseries / SKY / Sister Pictures / The Mighty Mint / Word Games)

MIGLIOR ATTRICE IN LIMITED SERIES O FILM PER LA TV
MICHELLE WILLIAMS – FOSSE/VERDON

MIGLIOR ATTORE IN LIMITED SERIES O FILM PER LA TV
RUSSELL CROWE – THE LOUDEST VOICE

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA IN SERIE TV, LIMITED SERIES E FILM PER LA TV
PATRICIA ARQUETTE – THE ACT

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA IN SERIE TV, LIMITED SERIES E FILM PER LA TV
STELLAN SKARSGÅRD – CHERNOBYL

Sito Ufficiale: www.goldenglobes.com

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here