Home Eventi CliCiak: quegli scatti “rubati” dietro le quinte del cinema italiano

CliCiak: quegli scatti “rubati” dietro le quinte del cinema italiano

CONDIVIDI

In mostra alla Casa del Cinema di Roma con CliCiak

Dal 10 giugno al 12 luglio 2013 la Casa del Cinema di Villa Borghese a Roma – struttura promossa dall’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico di Roma Capitale con la collaborazione dell’Assessorato alla Cultura, Arte e Sport della Regione Lazio, per la direzione artistica di Caterina D’Amico e la gestione di Zètema Progetto Cultura – ospita la mostra della 16esima edizione di CliCiak, concorso nazionale per fotografi di scena promosso dal Centro Cinema Città di Cesena.

La mostra, curata da Antonio Maraldi e Angela Gorini del Centro Cinema Città di Cesena, raccoglie una quarantina di scatti a colori e in bianco e nero realizzati da altrettanti fotografi che hanno lavorato alle produzioni cinematografiche e televisive degli ultimi tre anni. Per un mese alla Casa del Cinema saranno esposte, fra le altre, le foto vincitrici della 16esima edizione del concorso, scattate sui set di “E’ stato il figlio” di Daniele Ciprì (autori Maila Iacovelli e Fabio Zayed), “La migliore offerta” di Giuseppe Tornatore (autore Stefano Schirato), “Il comandante e la cicogna” di Silvio Soldini (autore Andrea Di Lorenzo), “Gli equilibristi” di Ivano De Matteo (autore Laura Lo Faro), “Padroni di casa” di Edoardo Gabbriellini (autore Paolo Ciriello).
A premiare questi scatti è stata la giuria tecnica composta quest’anno dal critico Cesare Biarese, dal regista Giorgio Diritti, dalla photoeditor Viviana Gandini e dall’esperta dell’IBC Giuseppina Benassati.

CliCiak, quest’anno alla sua 16esima edizione, ancora oggi rappresenta l’unica iniziativa nel suo genere in Italia. Nell’arco di 15 anni il concorso ha portato alla ribalta il nome di eccellenti fotografi di scena – tra i più ricorrenti Philippe Antonello, Angelo Raffaele Turetta, Marina Alessi, Gianni Fiorito, Stefano C. Montesi, Umberto Montiroli, Chico De Luigi, Francesca Martino, Gianfranco Salis – che hanno saputo rinnovare un’importante tradizione figurativa del cinema italiano. Insieme a loro, giovani fotografi emergenti, che ogni anno trovano in CliCiak un’importante vetrina per fare conoscere e apprezzare il loro lavoro in tutta Italia e anche all’estero.

Le foto pervenute quest’anno al Centro Cinema per partecipare al concorso sono state 1.200 (presentate da una cinquantina fotografi a documentazione di una settantina di film) e sono andate a incrementare una fototeca sul cinema italiano contemporaneo che attualmente conta oltre 13.000 stampe, e che si affianca all’archivio storico già acquisito dal Centro Cinema che a sua volta raccoglie oltre 130.000 foto di scena fra stampe e negativi.

La mostra della 16esima edizione di CliCiak è corredata, come di consueto, da un catalogo a cura di Antonio Maraldi e Angela Gorini edito dalla Società editrice “Il Ponte Vecchio”.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here