Home Eventi Vittorio Storaro nel film “Muhammad”, candidato iraniano all’Oscar

Vittorio Storaro nel film “Muhammad”, candidato iraniano all’Oscar

CONDIVIDI

vittorio-storaro-5678

Sarà il film “Muhammad: The Messenger of God” di Majid Majidi, il controverso kolossal sulla vita del Profeta bambino, a rappresentare l’Iran all’Oscar per il miglior film straniero.

Il film, alla cui produzione hanno lavorato il premio Oscar Vittorio Storaro, con una numerosa equipe italiana, ha aperto il Festival di Montreux ed è uscito nelle sale iraniane il 26 agosto. Realizzato con un budget di circa 50 milioni di dollari, in un mese ne ha incassati in patria circa 2 milioni.

“Muhammad: The Messenger of God” ha anche incontrato le critiche delle autorità teologiche sunnite di Al Azhar, al Cairo, e del Grande imam saudita, in quanto raffigura il profeta pur non mostrandone mai il volto. Anche il musicista indiano Allah Rakha Rahman, noto per l’Oscar del film “The Millionaire”, è stato bersaglio di una fatwa da parte di un centro sunnita ortodosso di Mumbai per la sua partecipazione al film iraniano.

Ma l’esplicito intento del film prodotto dalla Repubblica islamica – dove lo sciismo ha un approccio più elastico alla questione della rappresentazione delle figure sacre – è presentare Muhammad come un messaggero di clemenza e di pace.

Nel 2012 “Una separazione” dell’iraniano Asghar Farhadi aveva vinto l’Oscar per il miglior film straniero.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here