Home Eventi As Film Festival, tutti i vincitori della IV edizione

As Film Festival, tutti i vincitori della IV edizione

551
0
CONDIVIDI

sinno-me-moro-3093

Si è chiuso con grande affluenza di pubblico la IV edizione di As Film Festival (AsFF), diretto da Giuseppe Cacace, il primo festival cinematografico internazionale realizzato con la partecipazione attiva di persone che si riconoscono nella condizione autistica e sindrome di Asperger, che si è tenuto il 10 e l’11 dicembre 2016 a Roma, presso l’Auditorium del MAXXI, Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo.

La serata di premiazione ha visto partecipare Vinicio Marchioni, Milena Mancini e Diego Bianchi e la giuria composta dai registi Antonietta de Lillo e Agostino Ferrente e dai critici cinematografici Anna Maria Pasetti, Cristiana Paternò ed Emanuele Rauco.

La giuria ha assegnato i seguenti riconoscimenti:

PREMIO ASFF 2016 – PUNTI DI VISTA – MIGLIOR CORTOMETRAGGIO ITALIANO
SINNO’ ME MORO di Pierpaolo Palladino
Motivazione: “Per la freschezza con cui si racconta il lavoro, la fatica e l’armonia nella costruzione di uno spettacolo, ravvivando la tradizione del cinema nel cinema e giocando su differenti piani del racconto; per la passione con cui descrive i personaggi raccontando la grande comunità creatasi intorno al loro progetto; per la capacità anche ironica di descrivere l’arte come mezzo per creare integrazione sociale e superare le difficoltà e le barriere, la giuria dell’AS Festival premia come miglior cortometraggio ‘Sinnò Me Moro’ di Pierpaolo Palladino”.

PREMIO ASFF 2016 – PUNTI DI VISTA – MENZIONE SPECIALE
A GIRL LIKE YOU di Massimo Loi e Gianluca Mangiasciutti
Motivazione: “Per la leggerezza con cui si racconta un passaggio di crescita fondamentale, per la partecipazione nella descrizione dei personaggi e per la maturità dello stile cinematografico, la giuria assegna una menzione speciale a ‘A Girl Like You’ di Massimo Loi e Gianluca Mangiasciutti”.

PREMIO ASFF 2016 – POINTS OF VIEW – BEST INTERNATIONAL SHORT FILM
REFUGEE BLUES di Stephan Bookas e Tristan Daws
Motivazione: “Il fenomeno dei flussi migratori, siano quelli del passato che del presente, colto nel suo aspetto più intimo e più discretamente politico. Il tema della migrazione narrato con la forza e la freschezza delle immagini e il calore della poeticità di Auden”.

PREMIO CONFRONTI – il cinema come rappresentazione del sociale è stato assegnato a IL SILENZIO di Ali Asgari e Farnoosh Samadi. La giuria del premio Confronti è composta da Giuliano Montaldo, Lella Costa, Benedetta Tobagi, Steve Della Casa.
La motivazione: ” ‘Il Silenzio’ è assordante, nella sofferenza e nella malattia. Puerili e ingenui occhi ne osservano la verità; una verità che spesso non si vuol vedere, affrontare, conoscere e dove, il dolore e l’impotenza trasudano lacrime riversate sulle pareti di un ospedale, per rimanervi imprigionate, urlate, in una babele di parole, poi rincorse. Rimane una speranza: quella dell’umanità ritrovata. Il corto con inquietante dolcezza racconta l’esule e difficile condizione di donne e bambine imprigionate nelle loro emozioni e, in un certo senso, nel luogo che le ha ospitate”.

Al tedesco TRIAL & ERROR di Antje Heyn il premio per il PREMIO ANIMATION NOW! 2016 – BEST SHORT FILM assegnato dall giuria composta da Davide De Cubellis (illustratore, fumettista e storyboard artist), Daniele “Dandaddy” Babbo (regista), Paolo Bassotti (Scrittore), Ivan Corbucci (montatore e regista), Gabriele Pierro (art director e audio visual designer), Elena Testa (responsabile dell’ Archivio Nazionale del Cinema d’Impresa IVREA), Lorenzo Tomio (compositore e musicista), Federico Baciocchi (art director).
Motivazione: “Per la sua efficacia comunicativa e per il perfetto equilibrio delle sue componenti: un’idea creativa fatta di soluzioni visive, stilistiche e sonore, solo apparentemente semplici, sostenuta da una scrittura articolata e intelligente. Un cortometraggio che riesce a coinvolgere lo spettatore in un gioco mentale che non si esaurisce in sé e non fa leva su facili emozioni, ma accarezza e consola con un’inaspettata dolcezza”.

PREMI SPECIALI “I RAGAZZI DEL CINECLUB”
Riconoscimenti assegnati dai ragazzi nella condizione autistica che collaborano al festival o partecipano alle attività laboratoriali del festival.
Milena Mancini e Vinicio Marchioni
Diego Bianchi e la redazione di Gazebo
Pierpaolo Palladino per Sinnò Me Moro

Per maggiori informazioni: www.asfilmfestival.org

 

 

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here